fbpx

Al termine di questo periodo di 10 anni, Microsoft interromperà il supporto di Windows 7 in modo da potersi concentrare sul supporto di tecnologie più recenti e di nuove esperienze. Il giorno specifico della fine del supporto per Windows 7 sarà il 14 gennaio 2020.

Cosa significa fine supporto?

Lo dice esplicitamente il comunicato ufficiale della stessa Microsoft “Dopo il 14 gennaio 2020 il PC in cui è in esecuzione Windows 7 non riceverà più gli aggiornamenti della sicurezza. Pertanto, è importante eseguire l’aggiornamento a un sistema operativo moderno, ad esempio Windows 10, che può fornire gli ultimi aggiornamenti per mantenere te e i tuoi dati più sicuri. Inoltre, il servizio clienti Microsoft non sarà più disponibile per fornire supporto tecnico per Windows 7. I servizi correlati per Windows 7 verranno anche interrotti nel tempo. Ad esempio, l’interruzione di alcuni giochi, come Backgammon su Internet e Dama su Internet, nonché del servizio Guida TV elettronica (EPG) per Windows Media Center è in programma per il mese di gennaio 2020.

Cosa accade?

Sì perché la data di fine supporto di un sistema operativo di qualunque altro software porta con sé implicazioni dirette sulla disponibilità di nuove funzionalità e patchPer un sistema operativo come Windows 7 l’introduzione di nuove funzionalità è cosa ormai superata da tempo ma ciò che è fondamentale è la disponibilità degli aggiornamenti di sicurezzaUtilizzare un sistema operativo non sicuro perché ha ormai raggiunto il suo “fine vita” e non vengono più rilasciate patch correttive per i vari problemi di sicurezza rappresenta un grosso problema, soprattutto in ambito aziendale.

E se è vero che in tantissimi uffici pubblici è facile imbattersi ancor oggi in macchine che adoperano ancora Windows XP ritirato addirittura ad aprile 2014 (!), la pratica diffusissima che consiste nel continuare a utilizzare sistemi operativi ormai superati è fortemente sconsigliata, a meno di non utilizzare qualche precauzione (ne parliamo più avanti).

Massimizzare la tua produttività.

I PC moderni con Windows 10, Office 365 e piattaforma Intel® vPro™ hanno tempi di avvio rapidi, permettono di svolgere simultaneamente diverse attività e hanno una batteria di lunga durata2 per garantire la massima produttività sempre e ovunque.

Multitasking Office fino a 1,3 volte più veloce3,4,5 e prestazioni migliori fino al 65%3,4,6 rispetto a Windows 10 su un portatile con tre anni di vita.

Proteggere i tuoi dati​

Windows 10, Office e la piattaforma Intel® vPro™ combinano il software più recente con funzionalità di sicurezza hardware pronte all’uso per proteggere il tuo PC. Il nuovo Intel® Hardware Shield protegge dagli attacchi al BIOS e vi consente di essere sempre un passo avanti rispetto alla criminalità informatica.